Il Pomodoro a Pera d’Abruzzo, coltivato fino agli anni’70, subisce negli anni successivi gli effetti del diffondersi di tipologie ibride, più resistenti. Le coltivazioni si erano ridotte ai soli piccoli orti di contadini, unici custodi degli antichi semi. Grazie ad un progetto di ricerca iniziato dall’Arssa Abruzzo è stato possibile recuperare e migliorare geneticamente il seme per rafforzarlo, salvaguardandone i principi naturali.

cignale-pomodoro-rosso

Successivamente il Consorzio del Pomodoro Pera d’Abruzzo, in collaborazione con l’Unità di ricerca per l’Orticoltura del Centro di Ricerca Monsampolo del Tronto (Ascoli Piceno) ha continuato, e continuerà, l’attività di ricerca, tutela e valorizzazione di questo prodotto tipico della nostra terra. La tipologia del pomodoro tipico, è stata iscritta al RNV nell’anno 2013, è denominata Saab-Cra (Sapore Antico Abruzzo). E’ ricco di licopeni, che,come altri carotenoidi, svolgono attività di prevenzione tumorale. Si caratterizza per il gusto, delicato e intenso, e la particolare inconfondibile profumazione.

Annunci